Questo sito utilizza alcuni tipi di cookie tecnici ed analytics unicamente per gestire l’autenticazione, la navigazione e raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti che visitano il sito. Continuando a navigare o cliccando su OK accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni o bloccarne l’utilizzo clicca sul pulsante INFORMAZIONI.

"Mapping innovative medicine" è una vera e propria fotografia che dipinge lo stato dell'arte dell'accessibilità e della disponibilità di farmaci innovativi, biologici e biosimilari, nelle malattie croniche infiammatorie intestinali in 31 Paesi in cui EFCCA (European Federation on Crohn's and Colitis Associations) ha associazioni affiliate. Dall'indagine emerge che esistono numerose diversità tra vari paesi europei nei sistemi sanitari, nelle politiche di rimborso dei farmaci e nell'accesso ai trattamenti. I dati emersi dall'indagine sono stati presentati alla 13^ edizione del congresso ECCO e sono disponibili e scaricabili sul sito dell'EFCCA.

Milano, 20 maggio 2016. AMICI conferma quanto già pubblicato sul sito (link) in merito all'immissione in commercio dei Biosimilari. Vanno salvaguardati i principi di efficacia e sicurezza, oltre che di libera determinazione della terapia da parte dello specialista.

Milano, 20 ottobre 2015. Biologici e biosimilari: il punto di vista AMICI. Alla luce delle scadenze brevettuali sono già in commercio, e presto ne arriveranno altri, farmaci biologici simili a quelli a copertura scaduta, comunemente denominati biosimilari. Il farmaco biosimilare, dunque, è un farmaco comparabile ad un farmaco biologico già autorizzato ed il cui brevetto è scaduto.
L’autorizzazione all’immissione in commercio di un farmaco biosimilare si basa su un procedimento volto a verificare la sua comparabilità con il prodotto di riferimento in termini di qualità, sicurezza ed efficacia.
Ogni pallottola in più nel cartucciere a disposizione del clinico per combattere le mici è benvenuta. Questo per AMICI è stato vero…

Con riferimento ad alcune notizie apparse nelle ultime settimane sulla stampa nazionale, AMICI Onlus precisa che 

l'unico posizionamento sui farmaci biologici e biosimilari che, ad oggi, ha sottoscritto è il I° RAPPORTO NAZIONALE SUI FARMACI BIOLOGICI E BIOSIMILARI realizzato assieme a Cittadinanzattiva. Il rapporto è scaricabile in formato pdf previa registrazione [Clicca Qui]

Si precisa inoltre che riconoscendo l’arrivo sul mercato dei biosimilari come un’opportunità per i pazienti affetti da malattie infiammatorie croniche dell’intestino, AMICI Onlus auspica che l’utilizzo del biologico e biosimilare abbia come criteri guida l'appropriatezza clinica, l'efficacia, la qualità e sicurezza, e che venga garantita adeguata informazione al paziente sulla terapia che sta assumendo.

Si ribadisce infine l’importanza di garantire nel più breve tempo possibile la partecipazione delle Associazioni dei cittadini e dei pazienti nei processi decisionali inerenti l’assistenza farmaceutica.

Riceviamo e pubblichiamo la risposta dell'AIFA, Agenzia Italiana del FArmaco, relativa alla richiesta d'informazioni da parte di AMICI Onlus sull'approvazione di ulteriori terapie per il trattamento di queste patologie che migliorano in modo rilevante la qualità della vita e la cura dei pazienti. 

ISCRIVITI!

Questo contenuto è riservato ai soci dell'associazione.

Per avere accesso illimitato a tutti i contenuti del sito e per scoprire i vantaggi di essere un socio AMICI clicca qui sotto.